Guestbook

Per chi ha voglia di lasciare un commento, un parere, un semplice saluto, un’idea, un consiglio, una recensione sul libro, anche una critica, usate pure il form sottostante. Sarò felice di leggervi. Con infinita passione, sempre....

Matera

MATERA Estratto ‘Arrivo in piazza Vittorio Veneto, quella che ero abituato a vedere eternamente incastonata in una di quelle domeniche pomeriggio di Marzo, lenta e sorniona, silenziosa quanto basta per permettere alla gente di ascoltare il mormorio dei gruppetti...

Di cellule

Sette Hp5 da sviluppare, 252 foto circa, le tasche piene zeppe non di sassi ma di fazzoletti, l’ennesimo raffreddore. La valigia con lo strato superiore riempito fino a scoppiare, di salsiccia piccante e ceci neri, di scamorza e di focaccia con le patate. È il momento...

Il mondo nuovo

Centinaia di cuori sepolti su lucide seggiole di plastica rossa curvata, nascosti dentro involucri stanchi, di pelle e di sogni mai nati. Migliaia di occhi che rotolano, su schermi sporchi insozzati da dita tozze e sudate, rotolano fino a cadere nel burrone nero e...

Ossi di seppia

La vita è come i mandarini cinesi, dicevi, quelli che crescono nel giardino di dietro: li addenti, che gli occhi ti scapperebbero via dalle orbite, tanto è l’aspro che ti invade la bocca; li gusti, quando i denti anestetizzati continuano imperterriti a masticare, e...

Christmas time

Amavo il Natale. Sono due anni ormai che l’albero è in una scatola di cartone impolverata sopra l’armadio della camera da letto. E i rami incastrati tra di loro e il filo di ferro piegato e nudo, il fondo coperto dagli aghi di plastica che si sono staccati, durante...

La neve

Il tempo passa sulle cose. Passa e le calpesta con forza. Ma dopo la ferocia, non resta che una nuova e intangibile delicatezza. Un profumo quasi, come quando ci si ferma in un giardino perchè raggiunti dall’odore dolce del fiore che ancora non si conosce, da...

Impressioni di Settembre

Il profumo dell’alba sul cruscotto dell’auto verde appena lavata. Le strade deserte. Il canto dolce delle edicole che a turno si svegliano piano, come fossero dei galli di metallo e ferraglia che cigolando e singhiozzando ricordano al mondo e alla gente,...

Volano i treni sul fiume

  Volano i treni sul fiume il disegno di idee future sul binario invisibile dell’orizzonte, la traccia sbilenca della luna crescente. E passa anche l’ultimo vagone nel silenzio beffardo e sornione, quello male illuminato, quello lento, dove vedo il...